A poca voce

€10,00
Articolo:
Marco Pivato
A poca voce
Poemetto
Questi versi d’amore, di una struggente e persino ribalda sincerità, si inseguono al di fuori di ogni educazione sentimentale, finché non splenda la prima qualità di cui è insignito l’amore, cioè la ricerca e la conoscenza, la percezione e il sentimento di quello stato regale e del suo indefettibile dominio; e qui mi preme non lasciar prevalere l’idea che si tratti di un “canzoniere” dedicato non tanto all’amore, quanto a una alchimistica, combinatoria, innamorante felicità dell’animo e del corpo.
 
Sergio Zavoli
info-copertina
A poca voce
no
anno: 
2008
pagine: 
88
isbn: 
978-88-6266-086-0
Prefazione di Sergio Zavoli
Marco Pivato è nato nel 1980, vive a Rimini. Con una laurea in Chimica e Tecnologia farmaceutiche, è giornalista scientifico. Ha studiato al Master in Comunicazione della Scienza della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste ed è membro dell’Unione giornalisti italiani scientifici. Collabora con quotidiani nazionali, testate di settore nel campo della scienza e della salute e con il Polo Scientifico-didattico riminese dell’Università di Bologna.
 

Ascolta l'intervista di Ennio Cavalli all'Autore da qui:
http://www.radio.rai.it/radio1/contemporanea/view.cfm?Q_EV_ID=282824

 

Marco Pivato, A poca voce

14/01/2009
L’amore sussurrato di Pivato, di Rossano Astremo
 
Canta l’amore Marco Pivato, scrittore riminese alla sua raccolta d’esordio edita da Manni dal titolo “A poca voce”.

Marco Pivato, A poca voce

14/01/2009
Un felice incontro tra scienza e poesia
 
Quando scrive ‘Ora so cos’è il tuo corpo / prima pensavo fosse marzapane’, c’è da pensare che Marco Pivato non stia usando una delicata perifrasi, bensì un referto clinico per esprimere la sua passione erotica. Esageriamo, ovviamente, per evidenziare che “A poca voce” è un’opera in cui si uniscono, felicemente, forma poetica e contenuti di carattere scientifico.

Marco Pivato, A poca voce

23/12/2008

Poeta, sei stato nominato, di Andrea Tarabbia

A volte, un po' per caso, ho la fortuna di incontrare qualcuno che ha qualcosa da dire e un modo meraviglioso per farlo. A poca voce è il titolo di una raccolta di poesie d'amore che Marco Pivato, poeta-scienziato riminese, ha appena pubblicato per i tipi di Manni. A poca voce canta l'amore in un modo poco convenzionale: lo mescola con la chimica (quella vera), la ricerca, le scoperte che si fanno giorno per giorno nei laboratori.

Marco Pivato, A poca voce

28/01/2009

Non puoi toccare niente senza cambiarlo, di Lorella Barlaam

Marco Pivato, A poca voce

16/03/2009

Lungo i sorprendenti sentieri della poesia, di Sergio Zavoli 

Marco Pivato, A poca voce

01/03/2009

Scienza, amore e poesia, di Sergio Zavoli

Marco Pivato, A poca voce

29/05/2009

Un viaggio nella poesia

Questa è una raccolta di poesie d'amore, in una visione che intende la poesia come ricerca: un rimpianto verso qualcosa di sé o del mondo percepito come "mancante". "In questo senso - afferma l'autore - ha alcuni caratteri della scienza, perché cerca, s'interroga. Scienza e poesia, nel metodo delle loro ricerche 'pure', hanno in comune l'uso delle immagini: la poesia produce metafore, e la scienza teoria, per darsi voce".

Marco Pivato, A poca voce

07/02/2010
A poca voce ma poetica, di Ivo Gigli

Un piacere, e la sorpresa correlata perché questi fiori sono sempre rari nel vasto prato della poesia contemporanea.

Cerca libro

News