Saluti dall’esilio

€18,00
Articolo:
Paola Baratto
Saluti dall’esilio
Cosa accade se un personaggio pubblico perde la facoltà di mentire? Se non riesce ad essere altro che sincero, drammaticamente onesto? Può solo essere fatto scomparire.
Così Aldo, Uomo della strada, opinionista televisivo prima e candidato eccellente poi, finisce esiliato su un’isola greca.
Anche Oreste, maestro di musica, scompare: al presente preferisce l’esilio delle storie.
Sandro ed Isa – esuli a loro volta da un Paese nel quale si sentono, ormai, estranei – sono le voci narranti d’un romanzo che, sdoppiandosi, delinea, attraverso le ambivalenze di verità e menzogna, un ritratto dell’oggi, ironico e disincantato.
 
info-copertina
Saluti dall’esilio
Libro novità
anno: 
2009
pagine: 
184
isbn: 
978-88-6266-221-5

Paola Baratto, Saluti dall'esilio

27/02/2010

La verità ai tempi della finzione, di Claudio Baroni

Paola Baratto, Saluti dall'esilio

08/03/2010
I pupazzi televisivi e l’arte di mentire, di Francesco Mannoni
 
L’effimero che governa il nostro tempo, la falsità che lo incipria e l'ambiguità che lo deforma, sono i binari sui quali scorrono le vicende del sesto romanzo di Paola Baratto.

Paola Baratto, Saluti dall'esilio

25/03/2010
L'esilio disperato della verità, di Massimo Tedeschi
 
 
C'è un esilio fisico, fatto di distanze, di confini negati, di reclusione fisica. E c'è un esilio interiore, fatto di distacco e disincanto verso la realtà in cui ci è dato vivere. Alla prima allude il titolo, alla seconda la tessitura dei protagonisti di «Saluti dall'esilio» (Manni, pp. 180, euro 18) l'ultimo romanzo di Paola Baratto, scrittrice e giornalista bresciana.

Paola Baratto, Saluti dall'esilio

24/04/2010
Un'intervista , di Piera Maculotti
 
Martedì prossimo, 27 aprile, alle 18, al Teatro Sancarlino di Brescia (corso Matteotti 6/a), verrà presentato il nuovo romanzo di Paola Baratto, Saluti dall’esilio (Manni). Interverranno Claudio Baroni (vicedirettore delGiornale di Brescia) e Massimo Tedeschi inviato di Bresciaoggi). L’incontro è in collaborazione con l’Associazione cultuale La Piramide. La scrittrice bresciana sarà poi al Salone del Libro di Torino (in data da precisare).

Paola Baratto, Saluti dall'esilio

27/04/2010
L’ultimo libro di Paola Baratto, di Piera Maculotti
 
Il neo vip pop, venuto dal nulla, che spopola in tivu grazie alle sue virtù: ignoranza totale, assoluta mediocrità e la sana faccia tosta di chi non sa... Un abile ghostwriter, un cervello clandestino, intelligente e disilluso; una bella trentenne ipersensibile e scontrosa, battagliera e disarmata. Tra loro rapporti difficili, e contorti segreti...

Paola Baratto, Saluti dall'esilio

27/04/2010
Lo scaffale, di Francesca Dallatana

A questo romanzo Paola Baratto affida una provocazione. Alla narrazione delega domande poste con un’ironia ad un passo dal sarcasmo. Dove comincia e dove finisce la rappresentazione della realtà? Se lo chiede raccontando una storia. Un opinion maker e il suo ghostwriter: il primo vive la promozione sociale che dallo spettacolo lo traghetta ad un agone sociale più alto, mentre il secondo rimane nell’ombra.

Paola Baratto, Saluti dall'esilio

28/04/2010

Gli esiliati della Baratto affollano il Sancarlino, di Nicola Rocchi

Paola Baratto, Saluti dall'esilio

01/05/2010
Se l’autrice narra come un uomo

Quando un autore usa l’io narrante e si pronuncia cambiando genere, come nel caso della Baratto che scrive nelle vesti di un uomo, induce un effetto di straniamento perché viene meno la capacità del lettore di riconoscere l’autore – per dirla con Genette – omodiegetico e dialogare a distanza con lui.

Paola Baratto, Saluti dall'esilio

18/06/2010
Storia di un politico che perde la capacità di mentire
 
La società dello spettacolo in cui sempre più siamo immersi vive di apparenze e sa percepire solo il presente, lasciando spazio quindi a quanto si afferma, a quanto si fa vedere, senza possibilità di verifiche.

Cerca libro

News