Alda Merini, Sono nata il ventuno a primavera

24/04/2005

I fogli sparsi di Alda Merini

Piero Manni pubblica una raccolta di poesie e di scritti di Alda Merini, in parte già editi, in parte nuovi di zecca. Dedicato alla "cara memoria di Maria Corti", il libro vive di appunti, d'incontri, di pagine di diario. A cominciare da questi deliziosi versi di (auto)presentazione: «Sono nata il ventuno a primavera, ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle, potesse scatenar tempesta.»

Cerca libro

News