Luigia Sorrentino, La nascita, solo la nascita

05/07/2009

Mistero e poesia

Una bella raccolta di poesie risultato dell'osservazione attenta e sensibile di una donna che ha esordito sulla scena letteraria nel 2003, quando vennero pubblicati per la prima volta i suoi versi.
"L'impressione che offre, molto spesso "La nascita, solo la nascita" - spiega il critico Maurizio Cucchi - è quella di una presenza materica al tempo stesso compatta e ferocemente inquieta; come se il mondo, osservato dall'occhio acuto e impaziente di Luigia fosse dotato di una consistenza fisica densissima e mutante eppure in qualche modo impermeabile, concreto e misteriosissimo al tempo stesso. E così è, del resto. Ma questo non significa che il lettore non ne venga coinvolto”.

Cerca libro

News