Emanuela Carniti
  Alda Merini è la poetessa più amata del Novecento italiano, perché ha saputo sublimare la sua dolorosa esperienza biografica in poesia pura. Per questa ragione è stata elogiata da importanti critici letterari e insieme adorata da lettrici e lettori.Una vita, la sua, appassionante e appassionata, drammatica ed eccezionale: il precoce talento e la frequentazione fin da giovanissima dei maggiori intellettuali, la malattia mentale e i ricoveri in manicomio, i due matrimoni e i grandi amori...
Lia Tagliacozzo
Storie di famiglia, di giusti e di infami durante le persecuzioni razziali in Italia
    La storia di due famiglie ebraiche, una salvata dai “giusti” e l’altra condannata dagli “infami”, un racconto sull'ebraismo, sull'identità, sulla memoria. “Nella mia famiglia le storie della guerra sono sempre state taciute. Per tutta la mia infanzia e la prima età adulta la loro ricostruzione ha richiesto anni di scoperte occasionali, di orecchie tese a cogliere indizi e esplorazioni clandestine nelle carte di casa. Questa dunque è la storia della mia famiglia”.    ...
Giuseppe Caliceti
Diario di un maestro a distanza
  Un insegnante racconta la Didattica a Distanza attraverso la sua esperienza quotidiana nei giorni dell'emergenza sanitaria, spiega le difficoltà dell'insegnamento, quelle dell'apprendimento, e mostra una scuola in cui le differenze “di classe”, gestite e stemperate nell'aula fisica, sono esplose   “La scuola a distanza accentua gli aspetti classisti di cui, negli ultimi decenni, si era già ammorbata la nostra scuola pubblica. Non solo perché non arriva a tutti ‒ si calcola siano...
Trotula de’ Ruggiero
Trattato medievale sulla salute e il benessere delle donne
Il primo trattato sulla salute e le patologie delle donne scritto nell'XI secolo dalla medichessa della Scuola di Salerno che fonda la medicina di genere   “Perciò dunque, in quanto le donne sono di natura più deboli degli uomini e in quanto sono assai spesso tormentate nel parto, frequentemente sono soggette a malattie, che riguardano particolarmente gli organi adibiti al servizio della Natura. D’altro canto, le donne non osano rivelare al medico, per la condizione di fragilità dovuta...
Alberto Rollo
    Che meriggio lungo,immobile, feroce ci corteggiadal cerchio di finestre. Che catenadi tetti, spigoli, acutezzeè inchiodata alla calceumida del cielo.Non passa, pensi, mio pretino. Passa,invece, e d’unghiemetalliche segna, di stridori,il mio durare, il mio guardare.  La scena è l’interno di una torre, forse cella di isolamento, forse appendice di un nosocomio, forse rifugio metropolitano: comunque un luogo di segregazione e contemplazione. Chi parla è un malato di tempo, una...
Erminio Risso
Edoardo Sanguineti
Testo e commento
    Laborintus, pubblicato nel 1956, è l'opera prima di Edoardo Sanguineti e quella che traccerà la via di tutta la sua produzione successiva: in 27 sezioni vi si racconta l'attraversamento di un paesaggio lunare, che è figura della terra postatomica, da parte di personae che si incontrano, si cercano, si allontanano, provano ad amarsi e continuamente si trasformano. Il poeta tiene insieme materiali disparati e maledetti, utilizza linguaggi eterogenei, copre temi ancora attualissimi...
Emanuela Carniti
Lia Tagliacozzo
Storie di famiglia, di giusti e di infami durante le persecuzioni razziali in Italia
Giuseppe Caliceti
Diario di un maestro a distanza
Trotula de’ Ruggiero
Trattato medievale sulla salute e il benessere delle donne
Erminio Risso
Testo e commento

Cerca libro

News