Roberto Maggiani, Cielo indiviso

01/11/2009
Il vento di ponente, di Roberto Carifi
 
Roberto Maggiani è nato nel '68 a Carrara. Laureato a Pisa in Fisica nucleare, vive e lavora a Roma. È autore di saggi scientifici ma anche di poesia e di narrativa.
Assieme al suo libro, Cielo indiviso (Manni), mi fa pervenire una lettera dove scrive:
"Una raccolta di poesie scritte fra oceano, mediterraneo e il mare invisibile nei dintòrni delle cose. Mi farebbe molto piacere una sua cortese nota di lettura o segnalazione. La ringrazio e saluto cordialmente".
Il libro è interessante, specialmente la sezione intitolata Oceano Atlantico, con quel suo vento di ponente che "batte la costa gridando il suo delirio di acqua e sale alla sabbia fuggiasca dietro le dune". Domenico Cara scrive nella prefazione: "Il fervore rarefatto ha una sua eticità grafica, fatta di appunti, di percorsi diaristici luminosi, e in realtà Roberto Maggiani individua l'insieme di splendori, i rilievi emozionali soavi, piuttosto emblematici, non sospetti, offrendo ai propri eventi impieghi fantasiosi, non per rattoppi liricistici, sempre inviolabili e freschi nell'icastico dominio dei sensi naturali".
 
Navigazione
Un uomo dal mare
il lucido piede
la caviglia come una chiglia
fende la sabbia imponente.

Cerca libro

News