Il vento di Praga

Il vento di Praga

copertina
anno
2011
Collana
Categoria
pagine
112
isbn
978-88-6266-404-2
Titolo
Il vento di Praga
Prezzo
10,00 €
ISBN
978-88-6266-404-2

A ritroso, galoppando sul cavallo della memoria le visioni tutte, magnifiche o umiliate, dentro ogni tempesta d’anima, Serricchio libera la sua lirica e approda al libro più bello, stupefatto e puro. Si confida col vento della Storia, adornata di simboli, analogie, metafore. Praga, piazza Venceslao bianca di neve o la Moldava rossa di sangue, o i nobili interpreti (Mozart o Dubcek, Kafka, Jan Palach e i migranti perenni): sono la meraviglia d’ogni singola vita, dei gesti eroici, affratellati nell’amore da un unico Vangelo. Dall’alto della sua età senatoria e di versi quale struggente archivio d’esistenza, Serricchio perfettamente dimostra che la lirica esiste, guida e punge, conforta e abbacina, come un irripetibile respiro plasmato di libertà, cesellato d’amore, come atto di fede che il Futuro eredita e addita al passato, come dono consolatorio.
Cinque sezioni racchiudono poesie molto unitarie e compatte. In esse “la gioiosa fatica del vivere” si estende a narrare luoghi, suoni, sensazioni, sentimenti, il tempo che fugge inesorabile, il mutare dei costumi. Questi versi contemplano la vita, la giudicano, la sentono viva e operante e non dicono di rassegnazione.