La vivente uniformitĂ  dell'animale

€0,00
Articolo:
Augusto Blotto
La vivente uniformitĂ  dell'animale

Poesia smisurata che non parla delle cose, o degli aspetti e delle figure del mondo, ma è essa stessa "la cosa", l'accadere del mondo, il flusso inarrestabile dell'evento.

info-copertina
La vivente uniformitĂ  dell'animale
no
anno: 
2003
pagine: 
424
isbn: 
88-8176-448-2

Augusto Blotto, La vivente uniformitĂ  dell'animale

01/04/2005

In altra lingua, di Carlo Pizzingrilli


Si suppone che il rovello, intorno al quale cresce, dicesi abnormemente, la poesia di Augusto Blotto, possa essere letto a pagina 362 del ponderoso volume edito da Manni, in un testo che inizia con la seguente terzina: "Come si può formare, dietro una fronte,/un pensiero, in altra lingua? fronte spatola,/destinata anche a sparire, prima o poi".

Cerca libro

News