Michel Tournier

€15,00
Articolo:
Antonio De Donno
Michel Tournier
La scrittura e il suo doppio

L’autore analizza gli aspetti peculiari della narrativa di Michel Tournier, membro dell’Accademia Goncourt di Francia, partendo dalla trilogia dei romanzi che costituiscono le tappe del suo cammino letterario e artistico.
È una scrittura fondata sullo sdoppiamento ma anche sulla ricomposizione di una dimensione formale che indulge ad accattivanti elementi di classicità.

Alla evidente provocazione intellettuale Tournier affianca, nel tessuto narrativo, un non occasionale discorso sulla sessualità riscoperta attraverso la riconsiderazione del mito.

info-copertina
Michel Tournier
Libro novità
anno: 
2009
pagine: 
176
isbn: 
978-88-6266-162-1

Antonio De Donno è nato nel Salento, a Maglie, dove vive e insegna Lingua e letteratura francese nel Liceo Capece. È nel direttivo zonale dell’Alliance française. È stato lettore di italiano a Nancy-Metz. Ha collaborato a “La nouvelle Europe” e a “Pratiques”. Ha pubblicato interventi critici su Michel Tournier, Amin Maalouf, Marguerite Yourcenar e sulla letteratura francese e la dimensione comparatistica. Attualmente studia gli aspetti trasgressivi della narrativa contemporanea cattolica e integralista, partendo da Léon Bloy e Giovanni Papini.

Antonio De Donno, Michel Tournier, la scrittura e il suo doppio

11/09/2010

Tournier, la scrittura e il suo doppio, di Gino L. Di Mitri

Michel Tournier è un autore francese ben noto in Italia. A molti lettori di casa nostra sono familiari romanzi come Il re degli ontani, Venerdì o il limbo del Pacifico e altre opere come il suo Diario aperto. A questa fortuna editoriale, tuttavia, non è corrisposta finora un’altrettanto fitta fortuna critica da parte della filologia contemporanea italiana: pochissimi i saggi a lui dedicati; talora meri paragrafi all’interno di opere generali, se non addirittura brevi menzioni.

Cerca libro

News