La scomparsa del corpo

La scomparsa del corpo

copertina
anno
2010
Collana
Categoria
pagine
192
isbn
978-88-6266-306-9
Titolo
La scomparsa del corpo
Prezzo
16,00 €
ISBN
978-88-6266-306-9

 La scomparsa del corpo è la raccolta (preparata dall’autore e pubblicata solo ora) di tutti i racconti di Antonio Porta (alcuni inediti, la maggior parte comparsi su rivista, altri pubblicati in volume); ventidue racconti composti nell’arco di un decennio, tra il 1978 e il 1987, in una scrittura che coniuga il surreale e l’onirico delle situazioni con il realismo delle descrizioni.
Porta focalizza una ampia gamma di vicende e temi nodali della contemporaneità, letti nell’ottica delle condizioni personali, esistenziali.
Il registro dell’impegno civile è sempre presente e chiarisce le contrapposizioni e le contraddizioni del nostro tempo contro le quali l’autore esprime rabbia e rivolta.

Antonio Porta (1935-1989) è una delle voci più importanti della letteratura italiana del Novecento.
Presente nell’antologia I novissimi a cura di Alfredo Giuliani (1961, ha partecipato alla nascita del Gruppo ’63.
È stato redattore delle riviste “il verri” e “Malebolge” e direttore di “Alfabeta” e “La gola”.
Nel 2009, Garzanti pubblica Tutte le poesie 1956-1989 a cura di Niva Lorenzini. È inoltre autore dei romanzi Los(t) angeles (Vallecchi 1996) e Il re del magazzino (Lampi di Stampa 2008), e di vari testi teatrali andati in scena dal 1990.