L'ombrellone

copertina
anno
2007
Collana
Categoria
pagine
64
isbn
978-88-8176-937-7
Title
L'ombrellone
Price
€9.00
ISBN
978-88-8176-937-7
nota
Prefazione di Umberto Piersanti

La linea dell’ombrellone non delimita spazi, piuttosto allarga orizzonti d’ombra dove il chiarore delle parole riflette sul palmo delle mani per affacciarsi al brivido di un’esistenza che coniuga venti di speranza e canti nostalgici. Il verso si protende limpido per incontrare la voce complice nell’attraversamento dei tragitti. E le modulazioni conservano levità di sogni, come i passi del poeta.

 
Angelo Scandurra
 

PRIMI VERSI

Il passato di amare

La solitudine
è un palmo vuoto
vestito di anni.

Nulla può irrompere
al suo fianco…

Mi sono accorto
che amare
è stato fare
delle nostre giornate
un tetto
dove è appeso
il passato.

Tutti e due crediamo nelle stesse cose…

Tutti e due crediamo nelle stesse cose
sebbene il tuo abito sia diverso.

Teniamo fermi con mani
due bidoni da riempire alla fontana,
ma adesso devi aspettare
il primo turno è mio.

Fuori ci sei tu, mamma
che giochi con le rose.

Appena scesi

Cosa può esserci oggi,
tra me e te,
compagni,
amici,
fratelli divisi dalla morte,
da un’ora di abbandono,
da un’autoambulanza
tornata a luci spente.

Questa vita che ritorna,
che non cresce.

Abbiamo visto
un film di recente insieme,
e tu
sei rimasto lì
ad Eboli,
in quel luogo così
remoto,

al di là dei monti.