Un piccolo grande Novecento

€14,00
Articolo:
Antonio Debenedetti
Un piccolo grande Novecento
Conversazione con Paolo Di Paolo

Le idee raccontate dalla vita.
Ricordi, testimonianze, incontri.
I protagonisti della cultura del ventesimo secolo nei ritratti di un complice inquieto, Antonio Debenedetti.
Si parla di Alberto Arbasino, Luigi Baldacci, Giorgio Bassani, Dario Bellezza, Maria Bellonci, Attilio Bertolucci, Jorge Luis Borges, Vitaliano Brancati, Giorgio Caproni, Vincenzo Cardarelli, Gianfranco Contini, Stefano D’Arrigo, Alba de Céspedes, Libero De Libero, Federico Fellini, Giosetta Fioroni, Ennio Flaiano, Carlo Emilio Gadda, Niccolò Gallo, Cesare Garboli, Natalia Ginzburg, Vittorio Gorresio, Angelo Guglielmi, Renato Guttuso, Raffaele La Capria, Carlo Levi, Giorgio Manganelli, Gianna Manzini, Titina Maselli, Indro Montanelli, Elsa Morante, Alberto Moravia, Aldo Palazzeschi, Geno Pampaloni, Goffredo Parise, Pier Paolo Pasolini, Sandro Penna, Dino Risi, Alain Robbe-Grillet, Alberto Savinio, Toti Scialoja, Georges Simenon, Mario Soldati, Giuseppe Ungaretti, Renzo Vespignani, Giorgio Vigolo, Andrea Zanzotto, Valentino Zeichen e altri.

info-copertina
Un piccolo grande Novecento
anno: 
2005
pagine: 
176
isbn: 
88-8176-525-X
Con album fotografico

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

22/10/2005

Cinquant'anni di grandi scrittori, intervista di Alain Elkann a Antonio Debenedetti


Debenedetti, in libreria c’è una sua “conversazione”: Un piccolo grande Novecento, edito da Manni.
«Sì, ho “conversato” con Paolo Di Paolo, un giovane laureando che ha scritto un libro di racconti e sta preparando un libro intervista con Dacia Maraini».
Mi racconti il libro.
«Comincia dove finiscono le storie della letteratura: è un panorama della vita culturale romana e italiana degli ultimi tre decenni del Ventesimo secolo».
Una vita che lei ha vis

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

28/10/2005

Padri addio, gli scrittori cercano fratelli, di Filippo La Porta


Nel denso libro-intervista a cura di Paolo Di Paolo Un piccolo grande Novecento (Manni, pagine 174, Euro 14), Antonio Debenedetti si sofferma sugli incontri con i molti grandi scrittori del secolo scorso che frequentavano la sua casa e che esercitarono un qualche magistero –perlopiù involontario– nei suoi confronti. Tra affettuoso ricordo personale e acuminate notazioni sul carattere, ne rivela in poche righe la poetica o lo stile intellettuale.

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

05/11/2005

La coperta corta di Penna, di Paolo Mauri


Antonio Debenedetti ha una lunga memoria del mondo letterario: come figlio di Giacomo s'era trovato nella condizione privilegiata di conoscere da subito poeti e scrittori. Saba era ospite della famiglia a Roma, Caproni gli faceva ripetizioni private una volta che rimase a casa per una malattia. Adesso quei ricordi li ha messi in carta, complice Paolo Di Paolo che lo intervista, per l'editore Manni e ne è uscito un libro che si attraversa con piacere e malinconia: Un piccolo grande Novecento.

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

10/11/2005

La frase della settimana, di Sandra Petrignani


La vita che si ha davanti è l'unica vera superiorità che un uomo possa contrapporre a un altro.
          Antonio Debenedetti

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

25/10/2005

Sentimentalgia del '900, di Benedetta Centovalli


Si può cominciare da quando bambino giocava con la ghiaia nel giardino di Croce a Sorrento, o si accomodava sulle ginocchia di Saba, o di quando tra il ’46 e il ’47 Caproni lo preparò agli esami di ammissione alla scuola media (Antonino in pantaloni corti, di un’intelligenza già allora caustica che bruciava sulle pagine aperte del sussidiario).

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

17/11/2005

Incontri memorabili: il Novecento continua, di Antonio Errico


Non è ancora finito il Novecento.

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

18/11/2005

Uno "straano" Novecento, di Nicola Vacca


Antonio Debenedetti è una memoria storica del nostro mondo  letterario. Figlio del critico Giacomo, ha avuto il privilegio di conoscere i più importanti tra poeti e scrittori del Novecento. Seguendo professionalmente le orme paterne, Debenedetti si è occupato di libri per tutta la sua vita. Oggi è ancora una delle firme più autorevoli della Terza pagina del «Corriere». Al meraviglioso mondo della società letteraria del secondo Novecento, Antonio ha deciso di dedicare un libro di ricordi e impressioni.

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

23/11/2005

Antonio Debenedetti, un solido narratore obbligato a un po' di voyeurismo, di Alfonso Berardinelli


Prima di scrivere, i critici dovrebbero saper parlare di letteratura. Ben pochi lo fanno o lo sanno fare. Ben pochi ne hanno voglia, ma un individuo che non parla di scrittori, di libri, di letture remote e recenti, perché dovrebbero mettersi a produrre articoli, saggi e volumi di critica letteraria?

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

22/11/2005

Una generazione in cerca di maestri, di Paolo Di Paolo


Forum. Un dibattito in corso sui «padri» o i «fratelli» degli autori. Esistono? Sono come nel passato? E che ruolo svolgono? E quanto durano? Eraldo Affinati, Paola Capriolo, Raffaele La Capria e Dacia Maraini danno le loro spiegazioni. Ma gli interrogativi restano


Si può raccontare l’origine di un libro?

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

01/12/2005

01/12/2005 - Il Secolo d'Italia
L'emozione? Ungaretti che legge Leopardi, di Nicola Vacca

Cerca libro

News